; charset=UTF-8" /> 14 luglio: Il libro “Covered” di Rossana Balduzzi Gastini - Rotary Club Acqui Terme - Rotary Club Acqui Terme
Piazza Italia, 9 - 15011 - Acqui Terme - (AL) Tel: 0144 322575 Email: acquiterme@rotary2032.it

14 luglio: Il libro “Covered” di Rossana Balduzzi Gastini

14 luglio: Il libro “Covered” di Rossana Balduzzi Gastini

 

Martedì 14 luglio è stata ospite del Rotary Club Acqui Terme la scrittrice Rossana Balduzzi Gastini. Alle 19, a Palazzo Robellini, ha presentato il suo romanzo “Covered”, uscito in libreria da poche settimane.

Rossana Balduzzi Gastini è nata ad Alessandria, dove, a parte un periodo milanese, ha sempre vissuto. Dopo la laurea in Architettura, ha esercitato la professione dapprima nel capoluogo lombardo e in seguito nella città natale, ottenendo significativi riconoscimenti. Amante della letteratura, del cinema e della pittura, è sposata e madre di due figli, Marta e Andrea.

 

opti-image2.jpegSolo negli ultimi anni ha realizzato il sogno di dedicarsi alla scrittura, a seguito di un’ispirazione che l’ha condotta a dar vita al suo primo romanzo, il thriller “Life on loan” (Vita in prestito), pubblicato da Betelgeuse Editore, che ha ricevuto vasto consenso di pubblico, critica e vendite. Dopo questo esordio, la creazione di trame, personaggi, dialoghi è divenuta la sua principale occupazione e passione.

Il suo secondo libro, “Covered”, che è il seguito di Life on loan, è un altro thriller psicologico ad alta tensione, fatto di intrecci, scomparse e colpi di scena. Un viaggio tra Parigi, Londra e Milano alla ricerca della verità tra rocamboleschi meccanismi ed inquietanti sorprese.

L’autrice ha parlato della sua “seconda vita” come scrittrice e ha risposto alle domande sui personaggi e sulle vicende della sua opera, che termina con un punto interrogativo. La qual cosa fa chiaramente intendere che un terzo racconto continuerà le prime due storie. La Balduzzi Gastini non ha nascosto che vi sta già lavorando alacremente.

E’ seguita la conviviale presso il ristorante “I Caffi”, al termine della quale la presidente Elisabetta Fratelli Franchiolo ha fatto dono all’ospite di un’incisione premiata alla Biennale Internazionale.

opti-image3.jpeg